Fare Mente Locale è un collettivo artistico formato da Agathe Rosa, Giacomo Ricci e Nicola Machetti e che mette insieme entità eterogenee, spostandosi tra la produzione di opere proprie, la curatela di mostre non convenzionali e progetti di collaborazione culturale.

Il progetto che il Collettivo presenta al Festival di Architettura di Colle di Val d’Elsa è il primo episodio di Spazio Instabile: un contenitore dall’identità nomade in quanto ricerca e rigenera spazi inutilizzati da destinare temporaneamente allo studio, alla sperimentazione e alla divulgazione dell’arte contemporanea. Il progetto Spazio Instabile si compone di episodi che coinvolgono di volta in volta territori, contesti e artisti diversi. L’obiettivo è favorire la nascita di ambienti non convenzionali, artisticamente complessi, dove l’incontro tra lo spazio e l’artista è centrale e dove si affrontano tematiche e contenuti legati al nostro presente e futuro.

Per questa prima edizione Fare Mente Locale ha invitato l’artista Laura Pugno, che presenterà il proprio lavoro di ricerca in una porzione di fabbricato industriale in via di Spugna 116 a Colle di Val d’Elsa.


LAURA PUGNO L'Attesa

Mostra personale
via di Spugna, 116 – Colle di Val d’Elsa

Vernissage:
venerdì 25 Settembre
ore 18:30 – 21:00

Aperture:
sabato 26 Settembre
ore 15:00 – 20:00
domenica 27 Settembre
ore 11:00 – 18:00

Disponibilità di posti limitata
Visite su appuntamento durante il Festival di Architettura e fino al 1 Novembre
Per info e-mail fml.farementelocale@gmail.com
cell. 320 24 82 044

a cura di/

con la collaborazione di/

Laura Pugno Trivero, 1975. Vive e lavora a Torino. Attraverso l’utilizzo di differenti media pone al centro della sua ricerca il paesaggio, fragile confine in equilibrio tra natura e cultura, che l’artista sottopone a un processo di scomposizione nel demolire il sistema-paesaggio. Le opere di Pugno mettono in discussione la prospettiva antropocentrica per frammentarla e per far emergere punti di vista inconsueti e nuovi modi per analizzare la realtà. Le sue opere sono state esposte presso musei e fondazioni italiani come MART – Rovereto, Casa Masaccio – Arezzo, Fondazione del Monte – Bologna, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo -Torino, MAN – Nuoro; e all’estero presso il Magasin – Grenoble, Deutsche Bank Wealth Management – Londra, il Forum Stadtpack – Graz. Programmi di residenza principali: Nida Art Colony, Lituania; Örö Residency, Finlandia; Dolomiti Contemporanee, Belluno; Fondazione Spinola Banna, Torino; CARS, Omegna. Tra i premi vinti ricordiamo il Premio Cairo nel 2013.

Altri Eventi


da giovedì 24 a sabato 26 Settembre 2020

Semi di Rigenerazione

Tre giorni su rigenerazione urbana, innovazione…

da martedì 29 Settembre a venerdì 2 Ottobre 2020

Workshop Colle 2050

Come sarà Colle di Val d’Elsa nel 2050?

sabato 3 Ottobre 2020

Le Architettrici

Una giornata per parlare di donne e architettura

domenica 4 Ottobre 2020

Genealogia come destino

Giornata dedicata a Giovanni Michelucci; Le opere…

da martedì 29 Settembre a venerdì 2 Ottobre 2020

Scuola di Architettura per Bambini

Un laboratorio dove sperimentare e immaginare la…

domenica 27 e lunedì 28 Settembre 2020

Life on Mars

Due giornate dedicate ad architettura, arte e…